Valori predefiniti per i calcoli delle emissioni di carbonio pubblicati dalla Commissione Europea

La Commissione europea ha pubblicato i valori predefiniti che possono essere utilizzati nella prima relazione trimestrale (CBAM) da presentare entro il 31 luglio 2024.

I valori predefiniti (disponibili in allegato) possono essere utilizzati dagli operatori unionali nella prima relazione trimestrale CBAM (Carbon Border Adjustment Mechanism), da presentare entro il 31 gennaio 2024, e nelle due successive (relative ai primi due trimestri 2024) nel caso in cui non si dispongano di tutte le informazioni relative alle emissioni generate nella produzione dei beni importati.  

Il 31 gennaio 2024 è la data limite per la prima rendicontazione.

Nelle comunicazioni relative alle importazioni effettuate nel periodo 1° ottobre 2023 fino al 30 giugno 2024, gli importatori unionali potranno fare ricorso a tali valori. Si segnala che l’utilizzo di questi valori non sarà più possibile dopo il 31 luglio 2024 e che gli stessi potranno essere oggetto di aggiornamento, dopo la prima rendicontazione, da parte della Commissione Europea.

Si ricorda che durante il periodo transitorio, la dichiarazione CBAM deve riportare le seguenti informazioni:

  • la quantità totale di ogni tipo di bene CBAM importato, espressa in MWh per l’elettricità e in tonnellate per le altre merci, specificata per ogni impianto che produce tali beni nel Paese di origine;
  • le emissioni effettive di CO2 e incorporate derivanti dalla produzione dei beni.

L’obbligo di comunicazione si applica anche per le merci vincolate al regime di perfezionamento attivo e successivamente immesse in libera pratica nell’UE come merci identiche o come prodotti trasformati (anche se tali prodotti trasformati non rientrano nell’ambito di applicazione del CBAM, le materie prime importate lo sono). Il CBAM non si applica alle merci in transito o alle merci di basso valore (< 150 euro).

La Commissione ha anche fornito un aggiornamento del documento contenente le FAQ (domande frequenti, in allegato) che rispondono a molti dei quesiti più comuni sul tema, fornendo anche informazioni, per esempio, sulle merci di seconda mano e sui resi.

Per ulteriori informazioni o chiarimenti contatta

Zampelli

Nicoletta ZampelliResponsabile Area Innovazione, Digitalizzazione, Credito, Energia ed Ambiente

E-mail: n.zampelli@confindustria.benevento.it
Tel: 0824/50120 int. 7 - 334 9940556