Recepimento Direttiva Ue n. 771/2019 – Osservazioni di Confindustria

Il 20 maggio 2019 è stata adottata la direttiva UE n 2019/771 che introduce sostanziali novità rispetto al quadro normativo esistente in materia di conformità dei beni di consumo e abroga, con effetto dal 1° gennaio 2022, la direttiva 1999/44/CE relativa a determinati aspetti della vendita di beni di consumo e garanzie associate.
In allegato, le osservazioni sulla bozza di d.lgs. per il recepimento della Direttiva (UE) 2019/771 sulle vendite di beni.
La Direttiva, che dovrà essere recepita entro il 1° luglio p.v., è di armonizzazione massima e i margini di intervento in sede di recepimento sono molto limitati.
Pertanto, non potendo gli Stati membri introdurre disposizioni che si discostano da quelle della Direttiva, le osservazioni formulate nel documento allegato si basano sulle opzioni consentite e su alcuni margini di apertura individuati nei Consideranda.