PNRR : Accordi per l’Innovazione definite le principali caratteristiche dello strumento

Il Ministero dello Sviluppo Economico, con decreto del 31 dicembre del 2021 ha disciplinato la misura afferente gli Accordi per l’innnovazione.

Possono beneficiare delle agevolazioni le imprese di qualsiasi dimensione con sede in Italia e costituite da almeno due anni:

a) che esercitano attività industriale di produzione di beni o servizi e imprese di trasporto;
b) agro-industriali che svolgono prevalentemente attività industriale;
c) che esercitano attività ausiliarie in favore di imprese di cui alla lettera a) e b);
d) che svolgono attività di ricerca, con personalità giuridica autonoma (centri di ricerca).

I soggetti di cui sopra, fino a un numero massimo di cinque, possono presentare progetti anche congiuntamente tra loro. Gli organismi di ricerca (come le Università), possono partecipare ai progetti in partenariato, ma solo come coproponenti. Ogni soggetto deve concorrere con almeno il 10% dei costi ammissibili o 5% se pmi.

Sono ammissibili progetti di ricerca industriale e sviluppo sperimentale finalizzati alla realizzazione di nuovi prodotti, processi o servizi o al notevole miglioramento degli stessi tramite lo sviluppo di tecnologie abilitanti fondamentali definite nell’avviso.

Finanziamento

L’agevolazione è un contributo a fondo perduto del 50% per le spese di ricerca industriale e 25% per sviluppo sperimentale. I progetti presentati con gli organismi di ricerca beneficiano di una maggiorazione del 10% (5% per le grandi imprese). Anche le Regioni possono contribuire con un extra incentivo pari almeno al 5% delle spese ammissibili. Le imprese possono inoltre chiedere un finanziamento agevolato nel limite del 20% del totale spese ammissibili. L’incentivo è erogato alle condizioni e limiti posti dal Regolamento generale di esenzione (Regolamento UE 651/2014).

Le spese ammissibili non devono essere inferiori a € 5.000.000, essere sostenute successivamente alla presentazione della domanda e con una durata compresa tra 18 e 36 mesi. Tutte le informazioni aggiornate sono presenti sul sito del Ministero dello Sviluppo Economico.

Dott.ssa Francesca ZamparelliResponsabile Area Economica, Comunicazione e Marketing
Centro Studi

tel. 0824 50120 int. 2 – 338 8039418; fax 0824 1811038  -f.zamparelli@confindustria.benevento.it