INPS- Regolarizzazione della contribuzione in caso di errata applicazione del massimale contributivo

Segnaliamo la pubblicazione del messaggio Inps n. 4412 del 10 dicembre 2021 inerente le “Regolarizzazioni in caso di errata applicazione del massimale contributivo di cui all’articolo 2, comma 18, della legge 8 agosto 1995, n. 335. Anzianità contributiva anteriore al 1° gennaio 1996 conseguente alla presentazione di una domanda di riscatto o di accredito figurativo. Regime sanzionatorio”.

Il messaggio in oggetto definisce una delicata vicenda risalente a dicembre 2020 quando l’Inps, per evitare la prescrizione quinquennale dei contributi (2015-2020), ha inviato a molte imprese richieste di regolarizzazioni inerenti il versamento delle differenze contributive dovute per errata applicazione del massimale.

Grazie all’intervento di Confindustria, il messaggio n. 4412 accoglie le istanze delle imprese stabilendo che nelle regolarizzazioni derivanti dall’errata applicazione del massimale contributivo le sanzioni civili da applicarsi per omesso versamento contributivo vengono ridotte al solo tasso di interesse legale.

Per maggiori approfondimenti si rinvia alla lettura del messaggio allegato.

Info e contatti:

D.ssa Teresa Giornale
Responsabile Area Relazioni Industriali, Lavoro e Welfare
Tel. 0824/50120_ int. 1
Email: t.giornale@confindustria.benevento.it