Carta Riqualificazione Conducente. Come ottenere il documento provvisorio

La Direzione Generale della Motorizzazione ha istituito un documento provvisorio di guida che sostituisce il rinnovo della CQC .

Il 29 giugno sono scadute tutte le proroghe previste durante l’emergenza pandemica, comprese quelle per il rinnovo della Carta di qualificazione del conducente (CQC).

Il MIMS, con la circolare del 27 giugno 2022, della Direzione Generale della Motorizzazione ha istituito un documento provvisorio di guida che sostituisce il rinnovo della CQC fino a quando non è rilasciata quella nuova. Va sottolineato che la proroga riguardava quelle CQC che riportavano una scadenza originaria compresa tra il 31 gennaio 2020 ed il 31 marzo 2022 e il documento provvisorio vale per chi ha frequentato il corso di formazione per il rinnovo o ha l’istanza per il rinnovo (che deve essere presentata entro il 31.08.2022).

Tale documento ha validità solo per viaggiare in Italia perché non è riconosciuto all’estero.

Il “documento provvisorio di guida” deve indicare: le generalità del conducente; il numero della CQC scaduta per la quale è stata formalizzata istanza di rinnovo; l’UMC presso il quale è stata presentata la relativa istanza; la data di formalizzazione dell’istanza; il numero di marca operativa con il quale l’istanza stessa è stata acquisita al sistema operativo; la data di rilascio del documento provvisorio di guida.

Inoltre, il documento deve essere accompagnato da una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà effettuata dal soggetto che ha presentato l’istanza e dovrà essere firmata  digitalmente per garantire che sia stata effettuata l’istanza di rinnovo e che i dati dichiarati siano corrispondenti a quelli indicati nell’istanza.

Per ulteriori informazioni o chiarimenti contatta

Zamparelli

Francesca ZamparelliResponsabile Area Economica, Centro Studi, Comunicazione e Marketing

E-mail: f.zamparelli@confindustria.benevento.it
Tel: 0824/50120 int. 2 - 338 8039418