Bando Voucher internazionalizzazione – riapertura termini

Riapertura termini per la precompilazione delle domande: 27 marzo ore 10.00.

Invitalia ha comunicato che – stante la disponibilità di risorse per la copertura delle domande di finanziamento – dal prossimo 27 marzo saranno riaperti i termini per la compilazione e predisposizione dell’istanza di accesso al bando Voucher TEM, rivolto alle micro e piccole imprese (MPI) che vogliono espandersi o consolidarsi sui mercati esteri.

Invece resta confermato per domani, giovedì 25 marzo alle ore 10.00, l’invio della domanda per coloro che hanno già ricevuto il codice di predisposizione assegnato dalla piattaforma. L’orario di arrivo, prodotto su apposita ricevuta, determinerà l’ordine cronologico di ammissione ai contributi.

La procedura per l’invio della domanda prevede:

1) accesso all’apposita piattaforma tramite SPID;

2) inserimento “dell’identificativo della domanda” e del “codice di predisposizione domanda” costituente formale invio della domanda;

3) rilascio da parte della piattaforma informatica dell’attestazione di avvenuta presentazione della domanda, recante il giorno e l’orario di acquisizione della medesima e il suo codice identificativo.

Ricordiamo che, per quanti non fossero riusciti a registrarsi entro lo scorso 22 marzo, dalle 10.00 del 27 marzo 2021 – e fino al 15 aprile 2021 – sarà riaperta la piattaforma per compilare la domanda, firmarla digitalmente e caricarla sul sistema, ricevendo un identificativo di domanda e un codice di predisposizione della stessa.

La domanda di contributo va presentata esclusivamente tramite la procedura informatica indicata nell’apposita sezione “Voucher per l’internazionalizzazione – Temporary Export Manager con competenze digitali” della pagina https://padigitale.invitalia.it/ del sito internet di Invitalia (www.invitalia.it).

Il contributo è concesso secondo l’ordine cronologico di presentazione delle domande di accesso all’agevolazione e fino ad esaurimento della disponibilità ad esso riservata, pertanto il Ministero, tenuto conto delle domande pervenute, della dotazione finanziaria complessivamente disponibile chiuderà lo sportello appena esaurite le risorse.

Entro 30 giorni dal termine ultimo previsto per la presentazione delle domande, il Ministero procede alla concessione dei contributi sulla base dell’ordine cronologico di ricezione delle domande rilevato dalla procedura informatica.