Autotrasporto merci: divieti provvisori in Bulgaria

Il MIMS ha diffuso la nota dell’Agenzia esecutiva dell’amministrazione dei trasporti stradali della Repubblica di Bulgaria, con la quale è stato disposto il divieto di circolazione dei veicoli a motore destinati al trasporto di merci con una massa massima tecnicamente ammissibile superiore a 12 tonnellate, inclusi rimorchi e semirimorchi, macchine agricole e agricole, trattori e macchine speciali.

I divieti sono di seguito riportati:
1. Il 03 settembre (venerdì) 2021 dalle 18:00 alle 21:00 per sezioni della rete stradale nazionale (RNN) della Repubblica di Bulgaria, come segue:
• Autostrada Trakia dalle 18.00 alle 21.00 nel tratto da Sofia a Plovdiv (Plovdiv Nord, al km 126 + 281) in direzione Plovdiv;
• Autostrada Hemus dalle 18.00 alle 21.00 nel tratto da Sofia (km 0 + 000) al raccordo stradale alla rotonda con la strada I-4 (km 87 + 800) in direzione Varna;
• Strada I-I dalle 18.00 alle 21.00 in un tratto da un collegamento a tappe del lotto 2 dell’autostrada Struma vicino a Blagoevgrad al collegamento Kresna con l’autostrada Struma in due direzioni;

2. Per i giorni 06 settembre e 12 settembre 2021 dalle ore 16:00 alle ore 20:00 (ultimo giorno festivo/riposo) nei tratti della Rete Stradale Nazionale (RNN), come segue:
• Autostrada Trakia dalle 16.00 alle 20.00 nel tratto Plovdiv (da Plovdiv Nord al km 126 + 281) fino a Sofia in direzione Sofia;
• Autostrada Hemus dalle 16.00 alle 20.00 dalla rotonda con strada I-4 (km 87 + 800) a Sofia in direzione Sofia;

• Strada I-1 dalle 16.00 alle 20.00 nel tratto dal collegamento di tappa del lotto 2 dell’autostrada Struma vicino a Blagoevgrad al collegamento Kresna con l’autostrada Struma in due direzioni.

Il divieto di circolazione di automezzi pesanti o combinazioni di veicoli il cui peso a pieno carico consentito supera le 12 tonnellate in alcune sezioni della rete stradale bulgara è temporaneo e sarà applicato solo nelle ore di punta in tre giorni particolari – 3, 6 e 12 settembre 2021.
La misura prevista è per limitare l’eventuale intenso traffico che si potrebbe creare in prossimità del giorno festivo del 6 settembre (giorno dell’Unità).
Il divieto non riguarda i veicoli ADR e quelli che trasportano animali vivi, derrate deperibili o merci in ATP.
Le sanzioni previste sono le seguenti:
• viene meno la conduzione del mezzo per un periodo di un mese e con la multa di 300 BGN per il conducente che entra dopo un cartello che vieta l’ingresso del rispettivo veicolo su un divieto di circolazione temporaneo.
• viene meno la conduzione del mezzo per un periodo di tre mesi e con la multa di 1000 BGN per il conducente che rifiuta di rispettare un ordine delle autorità di controllo e regolazione del traffico sull’organizzazione del traffico temporaneo o il traffico temporaneo bandire.

Le informazioni sono pubblicate (in bulgaro) sul sito web ufficiale dell’amministrazione del trasporto stradale dell’Agenzia esecutiva il 30 agosto 2021 all’indirizzo https://rta.government.bg/index.php?page=scategories&scategory=novini_i_saobshtenia.