Assunzione lavoratori stranieri extra UE: istruzioni operative

Pubblicata la circolare congiunta dei Ministeri coinvolti che fornisce le istruzioni operative per l’assunzione di stranieri extra UE.

Facendo seguito ad una nostra precedente news, i datori di lavoro che intendono procedere con le assunzioni di stranieri extra UE, non residenti nel territorio nazionale, potranno sfruttare le procedure di immigrazione stabilite per il triennio 2023 – 2025 dal DPCM 27 settembre 2023, in relazione al quale la Circolare congiunta del Ministero dell’Interno, del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, del Ministero dell’Agricoltura, della Sovranità alimentare e delle Foreste e del Ministero del Turismo del 27 ottobre 2023 n. 307 fornisce dettagliate istruzioni operative.

La Circolare ripercorre le varie quote previste per l’anno 2023 nei singoli settori per cui sono previste, indicando in maniera dettagliata le condizioni necessarie per procedere con la corretta presentazione di domanda di nulla osta al lavoro, da cui prende avvio la procedura di immigrazione che conduce all’assunzione del cittadino straniero.

Modalità di presentazione delle istanze

La presentazione delle domande può avvenire in bozza precompilando l’istanza dalle ore 9.00 del 30 ottobre 2023 e fino al 26 novembre 2023, attraverso l’applicativo per la precompilazione dei moduli di domanda disponibile sull’apposito portale del Ministero dell’Interno. Il sistema è disponibile con orario 8.00 – 20.00 tutti i giorni della settimana, sabati e domeniche compresi.

La precompilazione è utile perché consentirà un più celere invio della domanda il giorno del click day.

Le istanze possono essere trasmesse, in via definitiva, esclusivamente con le consuete modalità telematiche a decorrere:

  • dalle ore 9.00 del 2 dicembre 2023 per gli ingressi per lavoro non stagionale di lavoratori subordinati cittadini, di cui all’art. 6 c. 3 lett. a) DPCM 27.9.23, ossia dei cittadini di Albania, Algeria, Bangladesh, Bosnia-Herzegovina, Corea (Repubblica di Corea), Costa d’Avorio, Egitto, El Salvador, Etiopia, Filippine, Gambia, Georgia, Ghana, Giappone, Giordania, Guatemala, India, Kirghizistan, Kosovo, Mali, Marocco, Mauritius, Moldova, Montenegro, Niger, Nigeria, Pakistan, Perù, Repubblica di Macedonia del Nord, Senegal, Serbia, Sri Lanka, Sudan, Tunisia, Ucraina;
  • dalle ore 9.00 del 4 dicembre 2023 per lavoratori subordinati non stagionali cittadini di altri Paesi con i quali nel corso del triennio entrino in vigore accordi di cooperazione in materia migratoria;
  • dalle ore 9.00 del 12 dicembre per gli ingressi per lavoro stagionale di cui all’art. 7 del DPCM 27.9.23

Tutte le domande potranno essere presentate fino al 31 dicembre 2023, ferma restando la verifica della disponibilità delle quote.

Verifica di indisponibilità

La Circolare in commenta precisa che la presentazione di domanda di nulla osta all’assunzione, di un cittadino straniero non residente, è subordinata alla preliminare verifica di indisponibilità, sul territorio nazionale, di un altro lavoratore in grado di coprire il ruolo ricercato.

La verifica deve essere eseguita presso il competente Centro per l’impiego territorialmente competente, attraverso la presentazione del modello di richiesta di personale predisposto dall’ANPAL (reperibile sul sito istituzione dell’ANPAL).

Asseverazione da parte dei consulenti

Le verifiche circa la presenza dei requisiti per l’assunzione nell’ambito del lavoro subordinato, anche nel settore dell’assistenza familiare, in precedenza rimesse agli Ispettorati del lavoro sono demandate, ai sensi dell’art. 24-bis del TUI, in via esclusiva ai professionisti iscritti nell’albo dei consulenti del lavoro, nonché da coloro che siano iscritti negli albi degli avvocati e procuratori legali, dei dottori commercialisti, dei ragionieri e periti commerciali, che hanno comunicato agli ispettorati del lavoro di prestare assistenza in materia di lavoro.

Nel caso le verifiche dei professionisti abbiamo dato esito positivo, viene rilasciata apposita asseverazione, sulla base delle linee guida emanate dall’Ispettorato Nazionale del Lavoro.

L’asseverazione dovrà essere allegata all’istanza di nulla osta.

Per tutto quanto non contenuto nella presente news, si rinvia alla Circolare in commento.

Per ulteriori informazioni o chiarimenti contatta

Giornale

Teresa GiornaleResponsabile Area Lavoro, Welfare, Formazione

E-mail: t.giornale@confindustria.benevento.it
Tel: 0824/50120 int. 1 - 349 7643554