Non c’è tempo da perdere. ANCE sollecita le Stazioni appaltanti alla presentazione delle istanze per il caro materie

Chiariti i provvedimenti attivi ed i termini entro i quali presentare le istanze

Benevento, 23 agosto 2022

           

Non c’è tempo da perdere. Il Fondo Complementare istituito per far fronte al caro materie è realtà. In questa fase sono le stazioni appaltanti a dover procedere con la presentazione delle istanze. Di questo ne è convinto il presidente di ANCE Benevento, Mario Ferraro che ha chiarito quali sono i provvedimenti attivi ed i termini entro i quali è necessario presentare le istanze per richiedere la compensazione volta all’adeguamento dettato dalle maggiorazioni dei costi.

I forti rincari dei  prezzi dei materiali da costruzione, nonché dei carburanti  hanno messo a dura prova il settore edile, in particolare nella componente pubblica. Il  Governo ha risposto alla problematica attraverso soluzioni ed interventi legislativi volti a regolare lo svolgimento dei contratti in corso e garantire l’avvio degli investimenti programmati. Le stazioni appaltanti hanno tempo fino al 31 agosto 2022 per presentare le istanze volte a compensare i rincari relativi alle lavorazioni eseguite nel primo semestre del 2022. Al fine di fornire il supporto necessario all’inserimento dei dati sulle piattaforme telematiche predisposte dal MIMS secondo quanto indicato dal Decreto Ministeriale 241 dello scorso 28 luglio, ANCE Benevento ha  trasmesso alle Stazioni appaltanti, a fine luglio, una nota nella quale si chiarivano termini e modalità per procedere con la richiesta di compensazioni.

Grazie al Dl Aiuti , infatti, sono state messe in campo ingenti risorse volte a riconoscere alle imprese i maggiori costi sostenuti e, finalmente, è stato  introdotto  un principio che consente di adeguare automaticamente i prezzi ai valori di mercato senza lungaggini burocratiche. Si tratta dello strumento del Fondo Complementare che dispone, per ora, di una dotazione di 1.200 milioni di euro  e che mira a consentire il pagamento dei maggiori costi determinati dagli eccezionali aumenti dei prezzi. A questo punto è necessario non disattendere le scadenze al fine di favorire il regolare proseguimento dei lavori e il giusto indennizzo per i rincari in atto, con la consapevolezza che l’ANCE Benevento è a disposizione con la propria struttura per coadiuvare le procedure necessarie.

Mario Ferraro – presidente ANCE Benevento